Colore & Hobby - Ed. 436 ottobre 2023

18 a cura di assovernici NORMATIVA Vernici: lo La filiera delle vernici è un sistema complesso, governato da dinamiche laboriose, un’industria che basa la propria produzione sull’utilizzo di circa 4.000 materie prime. Ogni produttore ne lavora da 1.000 a 2.000 e ogni rivestimento solitamente nasce da una miscela di 10-60 materie prime, a loro volta contenenti più sostanze, secondo formulazioni in cui tutti i componenti sono in equilibrio, perfetto e delicato, tanto che la sostituzione di un singolo principio spesso richiede la modifica dell’intera formulazione. Processi che le aziende italiane gestiscono lavorando costantemente in adempienza alle norme e sostenendo il Green Deal dell’UE. I prodotti vernicianti, infatti, rispondono alle esigenze dell’ambiente e dell’uomo in termini di benessere, salute e sicurezza. Rispettano gli obiettivi di sostenibilità, ad esempio aumentando la durabilità degli oggetti trattati e riducendo i rifiuti. Contribuiscono a contrarre il consumo di energia per il riscaldamento mediante i sistemi termoisolanti o per il raffrescamento mediante rivestimenti riflettenti. In Italia, però, l’industria delle vernici sconta alcune criticità che ne pregiudicano crescita e competitività. A partire dall’elevata frammentarietà del settore e della complessità e continua evoluzione della normativa in materia tributaria, ambientale e sociale che, in assenza di un coordinamento forte a livello nazionale, Le normative nazionali ed europee gravano sull’industria e sulla filiera dei prodotti vernicianti: occorre lungimiranza nell’implementazione delle normative, periodi di transizione adeguati e un approccio mirato per preservare l’efficacia dei prodotti e continuare a supportare gli obiettivi di sostenibilità. scenario normativo Il pensiero di Giovanni Marisili, presidente di Assovernici. Ascolta il podcast: Scan me

RkJQdWJsaXNoZXIy MTI4NzA=