Colore & Hobby - Ed. 438 dicembre 2023

L’ per crescere by STEP monica trabucchi Perfettamente architettata e con un approccio multidisciplinare, l’Academy Nativus propone un progetto formativo originale e trasversale che ha come obiettivo la creazione della figura professionale di Mastro Resinatore e il consolidamento della cultura delle superfici continue. NATIVUS Il percorso formativo dell’Academy Nativus è molto di più di un programma di informazioni concepito per spiegare i prodotti e raccontarne le modalità e le opportunità operative. L’intera architettura del progetto, infatti, poggia le sue fondamenta sulla costruzione di una nuova e completa figura professionale: quella del Mastro Resinatore. Il Mastro Resinatore è un artigiano evoluto, con competenze verticali e orizzontali sulla materia e sul modo di approcciarla ma è anche un imprenditore di se stesso e della propria professione, con skill che gli permettono di proporsi e di proporre il proprio lavoro in maniera chiara, completa, trasparente e inequivocabile. E c’è di più. La formazione Nativus, grazie ad un approccio multidisciplinare, permette al Mastro Resinatore di migliorare anche il suo apporto personale nelle relazioni di lavoro e quotidiane. Insomma, è un’opportunità davvero completa e unica nel suo genere. Gli artefici di questo progetto sono Alex Caregnato, brand manager e responsabile tecnico, Mario Ongaro, direttore commerciale e Andrea Artico, responsabile tecnico e direttore dell’Academy. Entusiasti e motivati ci raccontano tutto sull’Academy Nativus. Quali sono i presupposti che stanno alla base dell’Academy Nativus? La valutazione principale riguarda il fatto che, in generale, c’è ancora poca dimestichezza nei confronti Academy delle resine, un materiale meraviglioso che viene percepito come complicato da posare o, in altri casi, che viene applicato in maniera superficiale quando proposto in modo troppo semplice e facile. Si tratta, al contrario, di un rivestimento che ha grandi virtù estetiche e funzionali e che consente applicazioni straordinarie: proprio per questo è sempre più richiesto da progettisti e privati ma anche da artigiani ed imprese che vogliono cogliere nuove opportunità di lavoro sul mercato. A margine di queste considerazioni, abbiamo constatato, però, che i resinatori professionisti non sono numerosi e che, soprattutto, si tratta di una professione che non può assolutamente essere improvvisata. STEP

RkJQdWJsaXNoZXIy MTI4NzA=