Colore & Hobby - Ed. 438 dicembre 2023

66 L’economia circolare è un nuovo modo di pensare l’economia, che si riassume nell’immaginare prodotti e processi virtuosi, sostenibili ed equi. Scopriamola insieme. è dunque un sistema economico pianificato per riutilizzare i materiali in successivi cicli produttivi, riducendo al massimo gli sprechi. Economia circolare: come funziona Il modello economico lineare ‘take-make-dispose’ si basa sull’accessibilità di grandi quantità di risorse ed energia ed è sempre meno adatto alla realtà in cui ci troviamo ad operare. Le iniziative a sostegno dell’efficienza -che lavorano per la riduzione delle risorse e dell’energia fossile consumata per unità di produzione- da sole possono ritardare la crisi del modello economico, ma non sono sufficienti a risolvere i L’economia circolare è un modello di produzione e consumo che implica condivisione, prestito, riutilizzo, riparazione, ricondizionamento e riciclo dei materiali e prodotti esistenti il più a lungo possibile. In questo modo si estende il ciclo di vita dei prodotti, contribuendo a ridurre i rifiuti al minimo. Secondo la definizione della Ellen MacArthur Foundation, economia circolare “è un termine generico per definire un’economia pensata per potersi rigenerare da sola. In un’economia circolare i flussi di materiali sono di due tipi: quelli biologici, in grado di essere reintegrati nella biosfera, e quelli tecnici, destinati ad essere rivalorizzati senza entrare nella biosfera”. L’economia circolare A CURA DELLA REDAZIONE UN NUOVO MODELLO DI ECONOMIA FOCUS GREEN ECONOMIA CIRCOLARE

RkJQdWJsaXNoZXIy MTI4NzA=