Colore & Hobby - Ed. 439 febbraio 2024

100| FEBBRAIO 2024 QUALITÀ DEL SILENZIO AURA DEL PROGRESSO SPIRITO DEL MESTIERE I trend di Ambiente 2024 • Trend 1: L’AURA DEL PROGRESSO, il trend visionario ed elementare È un trend che affina l’attenzione verso modi progressisti di vedere le cose e rappresenta un’affascinante interazione di opposti. La forza elementare incontra il futurismo e gli elementi arcaici si combinano con la tecnologia iper-innovativa perché i processi di progettazione digitale e anche supportati dall’intelligenza artificiale migliorano i metodi artigianali tradizionali. Gli approcci ecologici e di risparmio delle risorse sono decisivi per molti designer. I risultati non sono solo affascinanti e nuovi, ma anche sostenibili. Nella tavolozza di colori radiosa e vibrante, il mondo digitale sembra fondersi con quello fisico – e spazia da toni caldi come il viola, l’intenso giallo solare alla lava brillante fino a componenti freddi e sfumature inondate di luce come i toni acqua e minerali. Una tonalità nuvola scintillante, così come i toni del grigio intenso e della terra scura, caratterizzano la componente neutra. Sfumature di colore, effetti aerografo, colori vetrosi e sfocati rafforzano questo effetto. Materiali forti come legno, acciaio e pietra, così come forme prese in prestito dalla natura, sono volutamente accostati ad elementi futuristici. Le superfici ruvide e irregolari sono al centro dell’attenzione. Tracce di materiali invecchiati confluiscono nel disegno della superficie. Anche la ruggine può servire qui come ispirazione per un modello fuori dal comune. Inoltre, fragranze concettuali come candele, diffusori o speciali profumi per ambienti arricchiscono questo tema abitativo tanto quanto i fenomeni visivi creati attraverso la tecnologia LED interpretata in modo innovativo. • Trend 2: La QUALITÀ DEL SILENZIO, il trend puro e familiare Questo trend scopre lo speciale nel semplice e riflette il bisogno di calma e chiarezza. Colori positivi e materiali semplici e sostenibili permettono di sperimentare il calore, la tranquillità e il comfort come il vero lusso. L’apprezzamento per le materie prime esistenti e il lavoro per un futuro in cui vale la pena vivere si riflettono nell’intero design. Un tema vivente olistico che è puristico e rilassante allo stesso tempo. Colori materici naturali, pastelli illuminati dal sole e toni schiariti sono caratteristici di questa tavolozza, dai toni caldi della terracotta e del legno, dal giallo paglierino all’ecrù neutro e dai toni sabbia fino al grigio freddo, blu e salvia. I materiali familiari appaiono svincolati dal loro contesto originale. I gusci d’uovo, ad esempio, servono come punto di partenza per disegni insoliti che raccontano le proprie storie. Per quanto possibile, tutto viene riciclato: non solo il legno, ma anche foglie e corteccia. Le fibre di carta scartate vengono trasformate in carta fatta a mano di alta qualità. In questo modo spesso si dà un nuovo significato a risorse semplici, del tutto modeste e non convenzionali della vita quotidiana. L’IDEA Tra stand molto belli e ben allestiti ho notato, in molti casi, l’assenza di quinte all’altezza dei prodotti esposti. Forse queste quinte potrebbero porre ancora più in evidenza l’esposizione se opportunamente colorate e decorate con prodotti vernicianti e pitture decorative che, a loro volta, potrebbero conoscere nuove destinazioni d’uso, nuove sinergie e nuova notorietà. MERCATO FIERE

RkJQdWJsaXNoZXIy MTI4NzA=