Colore & Hobby - Ed. 439 febbraio 2024

COLORE & HOBBY |119 AI: STRATEGIE PER UN FUTURO ETICO E INNOVATIVO Siamo ormai definitivamente entrati in una nuova era digitale, in cui a regolare ogni aspetto sarà l’uso dell’ultima novità tecnologica, ovvero l’Intelligenza Artificiale (AI). Per questo ci si sta attrezzando per garantire che l’uso che ne viene fatto sia responsabile e consapevole, oltre che sicuro. Le Regioni e le Province autonome italiane chiedono di essere al centro della strategia nazionale sull’Intelligenza Artificiale, affinché sia inclusiva ed etica. Un summit per l’AI Lo scorso novembre si è tenuto nel Regno Unito l’AI Safety Summit 2023 a cui hanno partecipato i rappresentanti di 28 Paesi, tra cui l’Italia, i quali hanno sottoscritto un documento noto come Dichiarazione Le Regioni e le Province autonome italiane si impegnano per guidare il cammino verso un uso dell’AI che sia responsabile, sicuro e consapevole. Province autonome ha già espresso il bisogno di rivedere la Strategia Nazionale sull’Intelligenza Artificiale (2022-2024) per allinearla agli investimenti globali. Accolta con favore l’istituzione del Comitato di esperti sull’Intelligenza Artificiale, ci si auspica che, già nell’immediato, siano coinvolte anche le Regioni e le Province autonome, all’interno di un percorso collaborativo per la definizione di questa nuova strategia, per portare anche valore alle esperienze regionali. Regioni e Province autonome: punti chiave e proposte Le Regioni e le Province autonome richiamano dunque l’attenzione del Governo sui seguenti aspetti: APPROFONDIMENTI INTELLIGENZA ARTIFICIALE CRISTINA ENEA di Bletchley. Un documento in cui si evidenzia il potenziale trasformativo dell’intelligenza artificiale per il benessere umano, la pace e la prosperità. Ma perché questo avvenga e questi benefici siano realizzati appieno, è essenziale che questa nuova tecnologia sia progettata, sviluppata, implementata e utilizzata in modo sicuro, con un focus centrale sull’essere umano. Il Governo italiano, in occasione del summit, ha dichiarato l’importanza di un quadro normativo adeguato che bilanci l’innovazione con la regolamentazione, in modo che sia garantita un’utilizzazione inclusiva ed equa della tecnologia. Inoltre, l’Italia si prepara a guidare la discussione sull’AI nel G7 nel 2024. La Conferenza delle Regioni e delle

RkJQdWJsaXNoZXIy MTI4NzA=