Colore & Hobby - Ed. 439 febbraio 2024

COLORE & HOBBY |3 EDITORIALE Sostenibilità, prestazioni, estetica. Tre parole che vengono utilizzate per definire i driver di quasi tutti gli ambiti delle vernici, ma attenzione: quando ci si riferisce a quelle per l’industria, i termini sono strettamente connessi e realmente appropriati, perché stiamo parlando di un segmento in grande evoluzione. Dal punto di vista della sostenibilità le industrie stanno lavorando a tutto campo per ridurre l’impatto ambientale del modello produttivo nel suo insieme, dalla riduzione dell’utilizzo di materie prime preziose o nocive alla riduzione e al riciclaggio dei rifiuti, ma anche, per esempio, sulla ricerca molto spinta di prodotti in polvere che in un futuro prossimo si potranno applicare su supporti termosensibili, come legno o plastica, senza la necessità di ricorrere a elevate temperature di cottura. Dal punto di vista prestazionale, i laboratori lavorano da anni sulla formulazione di prodotti vernicianti a basso impatto ambientale, quindi idrosolubili o con sempre meno solventi, e si sta rafforzando la ricerca di fonti alternative a quelle fossili, di prodotti a base acqua con polimeri Bio-Based che utilizzano fonti rinnovabili e sostenibili, di additivi e filler da materiali rigenerati, di paste coloranti solvent free per le tecnologie tintometriche, di prodotti DTM- Direct To Metal più versatili e di facile utilizzo, a base acqua in alternativa ai DTM a base solvente. E anche sul fronte del contrasto alla corrosione si registrano grandi miglioramenti nelle performance. L’estetica, infine. Nei prodotti per industria l’aspetto estetico si sta imponendo come driver di tendenza, con la richiesta frequente di prodotti materici e naturali al tatto, con sempre maggiore attenzione al colore e alla texture. Una tendenza che può essere soddisfatta grazie anche all’evoluzione tintometrica, che oggi propone sistemi multifunzione completi, precisi e affidabili, facili da usare e ‘virtuosi’ per la riduzione di sprechi, consentendo una versatilità e una quantità di soluzioni impensabili pochi anni fa. Un settore in evoluzione, insomma, che trova un alleato prezioso e imprescindibile nelle rivendite più strutturate e preparate, che attraverso l’innovazione dei prodotti, il miglioramento delle caratteristiche prestazionali, la possibilità di offrire soluzioni esteticamente sempre più complete si garantiscono nuove opportunità di vendita e la possibilità di soddisfare le richieste di un mercato sempre più esigente. VIERI BARSOTTI Ascolta gli altri editoriali nel programma PETROLIO Sostenibilità, prestazioni, estetica: tre parole chiave per sapere come cambiano i prodotti vernicianti per industria. E per capire come la loro evoluzione porta benefici ai rivenditori che li sanno valorizzare.

RkJQdWJsaXNoZXIy MTI4NzA=