Colore & Hobby - Ed. 439 febbraio 2024

76| FEBBRAIO 2024 mobili dalla corrosione, dagli agenti atmosferici e dai raggi UV. Possono anche fornire marcature specifiche e identificazioni visive. Le vernici industriali sono impiegate in progetti di costruzione e manutenzione, ad esempio per proteggere e decorare superfici metalliche, di cemento o in legno in edifici, ponti, serbatoi e altre strutture. Nella produzione di componenti elettronici, le vernici industriali sono utilizzate per proteggere schede circuito stampato (PCB) e altri componenti da umidità, corrosione e sostanze chimiche. Le vernici industriali sono utilizzate per proteggere le infrastrutture del settore energetico, compresi oleodotti, gasdotti, piattaforme offshore e strutture di generazione di energia. Le attrezzature industriali, come macchinari e utensili, spesso richiedono vernici industriali per proteggere le superfici da usura, corrosione e agenti chimici. Nell’industria navale, le vernici industriali sono fondamentali per proteggere la struttura delle navi dall’azione corrosiva dell’acqua salata e per garantire una maggiore durata in ambienti marini. Prodotti elettronici di consumo, come telefoni cellulari, computer e dispositivi elettronici vari, possono essere rivestiti con vernici industriali per conferire protezione e un aspetto estetico. Le vernici industriali sono utilizzate nel settore ferroviario per proteggere le strutture dei treni e dei binari dalla corrosione e per fornire identificazioni visive. Nel settore del legno e dell’arredamento, le vernici industriali vengono utilizzate per finire mobili, pavimenti e altri prodotti in legno, offrendo protezione e aspetto estetico. Le vernici industriali e le evoluzioni future Il settore delle vernici industriali sta sperimentando continue evoluzioni in termini di innovazione e sostenibilità. Per esempio, ci si aspetta che le vernici industriali del futuro siano sempre più incentrate sulla sostenibilità, con una riduzione delle emissioni di composti organici volatili (VOC) e l’adozione di materiali a basso impatto ambientale. Le formulazioni a base d’acqua e le vernici prive di solventi tossici potrebbero diventare sempre più comuni. L’integrazione di materiali smart e tecnologie avanzate potrebbe portare a vernici con proprietà dinamiche e funzionalità avanzate. Ad esempio, vernici che cambiano colore in risposta a stimoli ambientali o rivestimenti auto-riparanti che possono riparare piccoli danni autonomamente. La crescente attenzione alla sicurezza sanitaria potrebbe portare allo sviluppo di vernici industriali con proprietà antimicrobiche, adatte per superfici in ambienti sensibili come ospedali, trasporti pubblici e altri luoghi ad alto rischio di contaminazione. L’utilizzo di tecnologie come l’intelligenza artificiale potrebbe consentire la creazione di vernici intelligenti che possono adattarsi e rispondere a specifiche condizioni ambientali o di utilizzo. L’ispirazione da parte della natura potrebbe portare allo sviluppo di vernici industriali basate su materiali bio-ispirati, che imitano le proprietà di auto-organizzazione, resistenza e adattabilità osservate in natura. Le vernici del futuro potrebbero essere progettate per ridurre al minimo i rifiuti durante il processo di produzione e applicazione. La progettazione di formulazioni che richiedono meno strati o che possono essere applicate con minore spreco potrebbe essere una priorità. Sviluppare vernici industriali che possano riparare autonomamente “Che siano liquide o in polvere, le vernici industriali hanno caratteristiche specifiche che bisogna conoscere per una corretta applicazione. E nel futuro? Innovazioni tecnologiche e sostenibilità porteranno ulteriori sviluppi” ATTUALITÀ VERNICI INDUSTRIALI DESIGNED BY FREEPIK

RkJQdWJsaXNoZXIy MTI4NzA=