Colore & Hobby - Ed. 439 febbraio 2024

MENO COLORI SENZA MARCO FERRARI ATTUALITÀ MARCO FERRARI VIERI BARSOTTI Ce lo ricordiamo bene Marco Ferrari, ora che non c’è più. Una caduta malvagia e assassina se lo è portato via per sempre, al rientro da un’escursione in montagna. Marco lascia la moglie e tre figli, a cui va il nostro pensiero. Ma lascia anche il nostro mondo del colore privo di una persona di cui avevamo bisogno. Marco Ferrari era un imprenditore pacato, riflessivo, con cui era piacevole parlare e scambiarsi idee. La sua mente razionale lo portava a prendere decisioni solo dopo aver analizzato a fondo la strategia da intraprendere, il progetto da lanciare, il problema da risolvere; la sua educazione e la sua considerazione verso i collaboratori, i clienti e i fornitori lo portavano a scelte di condivisione, ponderate, mai prevaricanti. Perché Marco aveva la testa razionale dell’ingegnere e il cuore generoso dell’imprenditore attento alle persone. Di lui oggi rimangono tanti lasciti. La sua azienda New Lac, ovviamente, che negli anni ha guidato con scelte serie e coerenti, portandola a distinguersi per la qualità dei prodotti, per quelli che lui definiva ‘valori’, ovvero le certificazioni che riconoscessero prestazioni, professionalità e affidabilità, per l’approccio rispettoso dell’ambiente attraverso l’alimentazione di tutti gli stabilimenti con energia al 100% da fonti rinnovabili. Rimane anche il suo impegno nelle associazioni, AVISA Federchimica ma anche Anvides, nelle quali Marco si è speso per promuovere l’evoluzione delle vernici verso parametri più sostenibili e più performanti, perorando la stesura della norma UNI per la certificazione dei pittori edili e per la crescita professionale degli artigiani, insomma per un settore più evoluto e preparato. Rimangono, infine, le attività sul territorio e la collaborazione a tanti progetti di riqualificazione urbana e di edilizia etica per il terzo settore a testimonianza della sua convinzione che il colore fosse uno strumento potente e positivo per un mondo migliore: il nostro ColorAid all’abbazia Mirasole per le famiglie senza casa, la Scuola dell’infanzia Cazzaniga a Monza, gli interventi pittorici Bakery Basket a Piacenza e lo street-basketball a Rapallo, le opere di street art Omaggio a Manzoni, Diabolik e Valentina a Milano per la riqualificazione di spazi degradati sono alcuni dei tanti interventi che testimoniano il valore di Marco. Ci mancherà, Marco Ferrari. E ci mancherà la sua concezione ‘alta’ del colore, portatore di benessere e energia, proprio come lui. .

RkJQdWJsaXNoZXIy MTI4NzA=