Colore & Hobby - Ed. 440 marzo 2024

48| MARZO 2024 hanno finalmente l’opportunità di capitalizzare enormi sforzi ed energie profuse per l’ottenimento ed il mantenimento di queste certificazioni. Stimolando di fatto il mercato alla valorizzazione di soluzioni e prestazioni garantite e premianti per il consumatore finale. Questo si ricollega al concetto di sostenibilità… Emanuele Divina- C’è un intero capitolo del piano industriale che parla di sostenibilità, un approccio tipico di San Marco Group e uno stimolo costante da parte della proprietà. Per Il Gruppo la sostenibilità si declina in varie forme: da quella ambientale -che contempla la sicurezza dei siti produttivi, della logistica e dei prodotti-, a quella sociale -dal welfare aziendale al sostegno per il terzo settore-, a quella relazionale -con il supporto alle iniziative e alle strutture del territorio-. La sostenibilità per San Marco Group è una cosa seria: ci sono figure professionali appositamente dedicate che conducono studi e progetti sull’argomento in maniera continuativa e il Bilancio di Sostenibilità è lo strumento che meglio rappresenta tutto questo. … e di efficienza… Enrico Sintoni- Abbiamo previsto investimenti rilevanti negli stabilimenti e negli impianti produttivi perché, grazie al piano industriale appeno concluso e in funzione del prossimo, abbiamo quasi raddoppiato i volumi del gruppo e siamo di fronte alla necessità di dover pianificare interventi per poter sostenere i prossimi step di crescita. Il rafforzamento verrà esteso alla logistica dell’azienda a tutti i livelli. Inoltre, l’introduzione del nuovo sistema CRM, inteso come strumento di consultazione e raccolta di informazioni “rilevanti”, costituirà un veicolo attraverso il quale accrescere enormemente la cultura aziendale nell’approccio e nella gestione del cliente. La formazione è un altro caposaldo del Gruppo… Emanuele Divina- È un cantiere di lavoro in pieno fermento per il quale stiamo predisponendo una piattaforma e-learning che risponde alle più reiterate richieste da parte di tutti gli attori della filiera. Quella della formazione è un’esigenza che riguarda utenti interni al Gruppo ed esterni come artigiani, distributori, clienti dei distributori, maestranze, progettisti. Anche riguardo alle tematiche da affrontare si spazia dalla necessità di formazione manageriale, a quella sui prodotti, sulle tecniche di vendita, sulla tintometria. Una richiesta per la quale stiamo strutturando una risposta efficace ed esaustiva nelle varie forme più opportune per i diversi argomenti e interlocutori. Come misurate i risultati della vostra attività presso i consumatori? Emanuele Divina- Ogni due anni monitoriamo la customer satisfaction con metodologia NPS che è sintetica ed efficace perché in pochi numeri identifica gli elementi di analisi importanti, soprattutto per il brand San Marco Italia. I risultati confermano la scelta della direzione o i correttivi da apportare: è una lente d’ingrandimento rispetto al nostro percepito che potrebbe essere viziato ed è un canale di raccolta di feedback del mercato. Ogni commento è un suggerimento prezioso che poi trasformiamo in idee e progetti. Diamo grande attenzione anche alla brand awareness, non solo presso artigiani ed imprese ma anche nel mondo del privato. Ogni anno registriamo dati crescenti e questo ci interessa per stimolare la domanda da parte di tutti i consumatori. A favore di questo obiettivo, è partita da pochissimo la nuova campagna media dal titolo “La tua storia, i nostri colori” che sarà full digital e utilizzerà tutti i mezzi di comunicazione digital e social per parlare a tutto tondo ai diversi target. Quali sono gli ambiti commerciali nuovi su cui punterete nei prossimi anni? Enrico Sintoni- Parto da un presupposto fondamentale: negli ultimi venti anni il nostro andamento è sempre stato positivo, pur in conteATTUALITÀ AZIENDE

RkJQdWJsaXNoZXIy MTI4NzA=