Colore & Hobby - Ed. 441 aprile 2024

94| APRILE 2024 per loro sconosciuta, fatta di nuove esperienze e gerarchie. Il coinvolgimento in un’attività come questa è importante per il loro percorso e speriamo resti un ricordo significativo sia da un punto di vista personale, che nell’incontro con il mondo del lavoro e con le realtà del sociale. Infatti, progettazione, manualità e lavoro di squadra sono solo alcuni degli elementi sperimentati dai ragazzi, ma forse ancora più importante è la possibilità di conoscere da dentro una realtà speciale fatta di persone uniche, a partire dagli utenti senza dimenticare gli operatori della struttura che si occupano del loro quotidiano. In questo contesto è avvenuto l’emozionante incontro tra gli studenti e gli ospiti del centro, un’occasione per i liceali di scoprire realtà complesse e importanti. Gli studenti, ancora una volta, si sono dimostrati disponibili e ricettivi, mostrando sensibilità e serietà, che speriamo continuino ad accompagnarli nella vita. L’inaugurazione del centro trasformato Anche quest’anno quello dell’inaugurazione ha rappresentato un momento di festa e di grande gioia, perché chi si è impegnato nella proESCLUSIVO PROGETTI L’EMOZIONE DEL COLORE NEI COMMENTI ‘A CALDO’ DEGLI OSPITI Educatrice: Vi piace il nuovo centro? Cosa vi piace di più? Roberto: bello, mi piace l’azzurro, il viola, le nuvole e le rondini. Mi piace di più adesso Lemuel: i colori, gli alberi, il ghiaccio Claudia: mi piacciono le mongolfiere, il viola. Mi piace il centro tutto colorato! Brunella: mi piace tutto, mi piacciono tanto le mongolfiere e il giallo in cucina. Giulia: questi colori mi piacciono, sono allegri non sono spenti. Faccio i miei complimenti. Mi piacciono le mongolfiere, il giallo del deserto e le nuvole. Giusy: non mi piace, preferivo prima Mirko: mi piace, sono belli i colori e il disegno in cucina e la mongolfiera. È più bello adesso, ringrazio i ragazzi Giorgio: mi piace adesso, tutto colorato Rosita: i colori fonda trasformazione di questo centro, lavorando al massimo in cantiere e mettendosi in gioco, è stato felice di condividere il risultato di tanti sforzi e, infatti, scoprire insieme tutti i colori, le forme e i messaggi pensati per questa realtà e per i suoi ospiti è stato bellissimo. Infatti, il classico taglio del nastro da parte dell’assessore al Welfare e Salute del Comune di Milano, Lamberto Bertolé, che ci segue con interesse in questo percorso, insieme ai ragazzi del liceo, agli utenti del centro, ai loro familiari, alle aziende sponsor

RkJQdWJsaXNoZXIy MTI4NzA=