Abi-Cerved: calo della sofferenze bancarie nel 2017

  • 28 Febbraio 2018

Secondo il rapporto Abi-Cerved nel 2019 il livello delle sofferenze delle banche continua a calare, e si sta avvicinando ai livelli precrisi grazie alla spinta della ripresa economica e al processo di selezione della recessione che ha lasciato sul mercato le imprese con i migliori fondamentali.

Il monte delle sofferenze accumulate dalle banche italiane ha segnato una forte diminuzione (-26% in termini netti, dopo che nei precedenti otto anni era quadruplicato), insieme al tasso di nuove sofferenze, sceso dal 3,8% del 2016 al 3,2%. Il calo delle nuove sofferenze proseguirà in modo più pronunciato, il tasso arriverà al 2,5% nel 2018 e al 2,1% nel 2019, un valore finalmente prossimo a quello del 2008 (1,7%). Un miglioramento che riguarda tutti i settori economici, con alcune eccezioni.
Il rapporto Abi-Cerved prevede uno scenario di Pil (+1,5% nel 2018 e +1,6% nel 2019) nella fascia alta delle stime di organismi internazionali e centri studi. Nello studio si evidenzia come il calo proseguirà in modo più pronunciato nel 2018, quando si attesterà al 2,5%, e subirà un leggero rallentamento nel 2019, fermandosi al 2,1%, valori prossimi a quelli registrati nel 2008 (1,7%).

Trova aziende e prodotti

Video - Amonn