Come accogliere i clienti in negozio?

  • 12 Maggio 2022

Per un punto vendita la vetrina è fondamentale. Ma è quando il cliente entra in negozio che la partita diventa decisiva. Dunque, come accoglierlo?

Una buona vendita deve partire con il piede giusto, e qual è il modo migliore per iniziarla se non cominciando dall’accoglienza del cliente? Abbiamo chiesto a Vieri Barsotti, direttore di Colore & Hobby, qualche consiglio su come fare. Ci ha spiegato che “è opportuno accogliere il cliente nei primi 20-30 secondi al massimo dall’ingresso per farlo sentire importante e riconosciuto. Nel caso in cui il cliente sia abituale, sarà importante, nel salutarlo, trasferire il messaggio che la sua visita era attesa: personalizzare il saluto con il nome, sarebbe il massimo, ma quando è difficile ricordarselo, basterà un “bentornato”, magari aggiungendo una frase che richiami all’ultimo incontro del tipo “allora, come ti sei trovato con il prodotto che hai comprato l’ultima volta?”. Il benvenuto è occasione per sintonizzarsi con il cliente”. E Vieri ci spiega che oltre alle cose da dire, ci sono anche quelle da fare: “Stabilire il contatto visivo è fondamentale: la ricerca dello sguardo dell’altro è un chiaro segnale di riconoscimento. E poi c’è il sorriso.

L’espressione felice arricchisce chi la riceve: la scienza, grazie alla scoperta dei neuroni a specchio, è riuscita a spiegare cosa ci spinge a ricambiare il sorriso dell’interlocutore e sappiamo che il solo attivare i muscoli facciali per sorridere comporta il rilascio di dopamina, l’ormone della felicità”. Infine, molto fa anche l’atteggiamento con cui ci si avvicina al cliente: “Bisogna eliminare il rischio del classico “No, grazie, sto solo dando un’occhiata” -chiarisce Vieri- quindi evitare di mettere troppa pressione. Un saluto di benvenuto seguito da una frase del tipo “Si senta libero di guardarsi intorno, sarò subito da lei” può lasciare il giusto tempo e spazio, per poi avvicinarsi nuovamente commentando qualche prodotto che il cliente sta osservando. Anche non stare con le mani in mano è efficace: i clienti gradiscono ambienti dinamici, dove le persone sono indaffarate”. Ricapitolando, le piccole accortezze sono fare attenzione ai tempi, riconoscere il cliente, creare un contatto visivo, sorridere e lasciare il giusto spazio. Così si migliorerà la relazione con i clienti.

 

ascolta podcast

Trova aziende e prodotti

Video - V33