Boero: strategie per una leadership duratura e consolidata

  • 18 Maggio 2020

Gennaio 2018: è questa la data che rimane impressa nella mente di chi sta vivendo il nuovo corso del Gruppo Boero. Due giorni intensi, tutti riuniti in una convention che, con il titolo programmatico ‘Dipingiamo assieme il nostro futuro’, ha rifondato l’azienda ufficializzando un percorso iniziato sei mesi prima, quando il nuovo management voluto dalla presidente Andreina Boero ha stravolto l’approccio e gli obiettivi verso il mercato: riorganizzazione delle professionalità, sistematizzazione delle azioni di branding con conseguente riposizionamento commerciale delle gamme, ristrutturazione dei mandati alla forza vendita, programmazione sinergica delle attività di marketing e di comunicazione con un approccio proattivo sul territorio.

In pratica la proclamazione di un percorso che ha riguardato la riformulazione dei prodotti, l’organizzazione della produzione, il rilancio del sistema tintometrico, il rebranding di tutti i marchi e che si è concretizzato, attraverso un nuovo logo del Gruppo e una forte focalizzazione sui clienti, in una gestione più efficace del territorio e in risultati eccellenti: dopo anni insoddisfacenti, già dal 2018 il Gruppo è tornato a crescere e il 2019 è stato l’anno della consacrazione. Solo due anni, ma già oggi i risultati di questo corso nuovo sono sul tavolo, e alcuni degli artefici di questo percorso li commentano traendone nuovi spunti per il futuro.

“Il Gruppo Boero ha chiuso un 2019 molto positivo -afferma Alberto Zanicchi, direttore strategia e marketing edilizia- con un incremento significativo di fatturato e di volumi decisamente superiore alla media dei risultati ufficiali del mercato italiano e con risultati addirittura eccellenti sui mercati esteri, che hanno praticamente raddoppiato le performance rispetto all’anno precedente. In particolare, il settore edilizia è cresciuto del 7%, risultato che ci inorgoglisce e frutto di un grande lavoro di squadra”.

“Gli ottimi risultati del settore edilizia -aggiunge Virgilio Maietta, direttore commerciale edilizia- ci confortano perché all’incremento importante di fatturato ha fatto riscontro quello dei volumi, segno che abbiamo lavorato bene sul mix dei prodotti, concentrandoci su quelli di qualità più alta -smalti all’acqua, vernici, impregnanti- e di miglior redditività”.

E anche Antonella Donzelli, direttore business unit yachting, è consapevole del valore dei risultati raggiunti, grazie al lavoro congiunto delle business unit del Gruppo: “È stato un anno importante e da ricordare.  Per la parte nautica, con un incremento del 6%, ci siamo confermati ancora una volta leader nell’ambito del superyachting, che sta vivendo un momento di grazia, fornendo oltre il 90% dei cantieri italiani. E siamo cresciuti anche nella nautica da diporto, malgrado il numero di posti barca rimanga deficitario per un paese che vanta oltre ottomila chilometri di coste. Addirittura ottimi i risultati all’estero: ricordo che tra i tanti competitor che offrono prodotti derivati dal settore navale, o limitano l’offerta alle antivegetative o ai prodotti per fai da te, Boero è tra i pochissimi al mondo che può vantare un catalogo completo di prodotti per lo yachting: una profondità ed ampiezza di gamma che la portano ad essere considerata come una fornitrice di riferimento di prodotti e cicli qualitativamente superiori”.

 

leggi def

Trova aziende e prodotti

Video - Radio Colore