Candis: idee chiare per decorativi di successo

  • 10 Settembre 2018

Della determinazione di Beatrice Gilli, amministratore delegato di Candis, avevamo già scritto due anni fa in occasione di una piacevole intervista durante la quale la giovane imprenditrice aveva tratteggiato i suoi obiettivi a lungo termine.

Tra le priorità identificate c’erano quella di ‘costruire una nuova visibilità presso i distributori’, quella di ribadire la solidità di Candis, quella di aprire a nuovi interlocutori in modo da attirare ulteriore interesse riguardo alle finiture decorative e quella di consolidare le relazioni con i decoratori.
Ebbene, a colloquio con Beatrice abbiamo avuto la conferma della lungimiranza di questi obiettivi e della proattività dell’azienda per concretizzarli, grazie a scelte coraggiose e oculate. Una su tutte, forse la più impattante sul mercato, è quella che concerne l’operazione messa a punto a proposito del brand Antiche Terre Fiorentine.

“Siamo partiti dal marchio Antiche Terre Fiorentine che compie vent’anni e che è stato dominante su tutta la comunicazione e il packaging fino a qualche mese fa, creando il ‘famoso’ processo di ‘volgarizzazione del marchio’ che diventa sinonimo del prodotto stesso -conferma Beatrice Gilli-. Antiche Terre Fiorentine tendeva, tra l’altro, a essere sempre più utilizzato per identificare la nostra offerta di decorativi in generale, depauperandone, in alcuni casi, la varietà e le declinazioni. Così abbiamo scelto di riportare in maggiore evidenza il marchio aziendale, rimodernandolo attraverso la scelta di un lettering e di una colorazione -un moderno grigio antracite- che ammiccano al mondo del design e della creatività. Il nome dell’azienda ha ripreso il suo ruolo di marchio ‘ombrello’ sotto cui si radunano tutti i prodotti e che identifica un’offerta ampia e articolata, declinata ma contemporaneamente sottesa dalla stessa ricerca di originalità e dalla medesima garanzia di qualità”.

“I cataloghi hanno giocato e giocano un ruolo decisamente importante in questo cambiamento e sono stati fondamentali per comunicare ai distributori e agli artigiani il nostro nuovo corso -prosegue l’amministratore delegato di Candis-. Oggi sono lo specchio dei contenuti dell’azienda, a cominciare dalla veste grafica. Abbiamo scelto di realizzarli bianchi, un bianco leggerissimamente sporcato di grigio ad esaltarne la naturalezza, i colori e l’eleganza. Abbiamo organizzato la proposta con pastiglie di prodotto applicato più grandi per poter mostrare al meglio le loro caratteristiche e abbiamo deciso di mostrare i colori nelle loro scale di sfumature per enfatizzare la scelta possibile tramite il diverso utilizzo dei toner. Non mancano le fotografie di ambientazione che ne suggeriscono ulteriormente la destinazione d’uso. Ovviamente a corredo di questi cataloghi ci sono anche quelli fotografici ma sono tutti organizzati secondo lo stesso stile elegante ed essenziale. È una scelta che andremo a trasporre anche sul packaging in modo da rendere tutto coordinato e facilmente leggibile”.

 

leggi def

Trova aziende e prodotti

Video - Candis