Ivas nel nome di risparmio energetico e colore

  • 12 Maggio 2014

"Questa è l’ora di ricostruire e noi ci siamo!". Le parole di Vincenzo Colonna, amministratore delegato di Ivas, azienda capogruppo dell’omonimo gruppo industriale sono chiare e in quel suo "ricostruire" c’è molto di come l’azienda di San Mauro Pascoli legga il passato prossimo e si ponga nei confronti del futuro.

In due sole mezze giornate, l’incontro annuale con distributori, agenti e partner industriali ha raggiunto tutti gli obiettivi dichiarati con grande efficacia: il management ha dato non soltanto la sua lettura di quello che è accaduto in Italia e nel nostro settore in questi anni difficili, ma con la consueta lungimiranza ha definito le linee guida per il 2014 e per gli anni che verranno, individuando i driver fondamentali attorno ai quali le attività del Gruppo si sono riorganizzate e porranno i rivenditori e i partner commerciali italiani e stranieri di Ivas in condizione di competere ad alto livello in un mercato sempre più globale e sempre più condizionato dall’attività di gruppi multinazionali.

E, a proposito di mercati globali e attività multinazionali, spesso dominati dall’aridità di affari e numeri, ci piace ricordare in contrapposizione il tratto distintivo di Ivas, che anche nell’ufficialità della convention non ha dimenticato, malgrado il successo ed il consolidato respiro internazionale, la sua natura profondamente familiare, sinonimo di attenzione alle persone e di qualità delle relazioni: alcuni momenti hanno sottolineato in maniera toccante questa vocazione, come l’arrivo del fondatore capostipite Ferruccio Colonna, accolto con una vera e propria ovazione, o il saluto commosso tributato a Pasquale Catani, distributore di Urbania e partner Ivas della prima ora che proprio in occasione della convention, come in una partecipata riunione familiare, ha ufficializzato il passaggio della storica attività al nipote.

Un’atmosfera di lavoro che ha affrontato argomenti molto seri ma permeata di quell’informalità nella quale si sono trovati a loro agio anche i numerosi partner che Ivas ha chiamato per valorizzare le proprie scelte industriali -NCS®, Neopor®, L’isolante® e BASF®- o per ribadire l’impegno associativo che guarda ad ambiente e qualità delle prestazioni -CasaClima e Cortexa-.
L’atmosfera giusta, dunque, che ha permesso di evidenziare con forza e consapevolezza i tre cardini sui quali ruoterà l’attività del Gruppo nel futuro prossimo: ristrutturazione, efficientamento energetico e colore. Ecco come, nella sintesi degli interventi ascoltati alla convention.

 

Per approfondire leggi l'articolo completo su Colore & Hobby in versione digitale

Trova aziende e prodotti

Video - PPG