PPG Industries e AkzoNobel: il matrimonio non si farà

  • 08 Giugno 2017

Adesso è ufficiale, il ‘matrimonio’ tra PPG industries e AkzoNobel non si farà : dopo ben tre offerte al rialzo, gli americani hanno ritirato l’offerta di acquisto del valore di quasi 30 miliardi di dollari della multinazionale olandese. In una nota, l’amministratore delegato PPG Industries, Michael McGarry, ha affermato che “il board di AkzoNobel ha costantemente rifiutato di impegnarsi e non ha risposto alle nostre ultime lettere e telefonate. Come risultato, riteniamo che sia nel miglior interesse di PPg e dei suo azionisti ritirare la proposta”.

Dal canto suo, il presidente AkzoNobel Antony Burgmans ha difeso la propria strategia, spiegando che restare indipendente “porterà ad un cambio di passo nella strategia di crescita della società”.
A questo proposito, e in risposta anche alla parte di azionisti che avrebbe voluto l’operazione, uno dei piani allo studio di AkzoNobel sarebbe la scissione in due aziende separate, focalizzate su chimica e rivestimenti. La cessione del ramo chimico porterebbe la liquidità necessaria per nuove acquisizione e per il miglioramento delle quote di mercato della multinazionale olandese.

Nel frattempo, il titolo AkzoNobel è salito, alla borsa di Amsterdam, del 40% in meno di due mesi, mentre il rifiuto dell’offerta impone a PPg una revisione nei suoi progetti di rafforzamento su scala globale.

Trova aziende e prodotti

Video - Candis

Video - NMC Italia