Colore e distribuzione: segnali di cambiamento

  • 08 Marzo 2013

La distribuzione cambia. Sempre più velocemente e sempre più radicalmente. Ecco perché Colore & Hobby ha avviato il censimento della distribuzione italiana del colore che comprende una molteplicità di canali, ciascuno con proprie specificità.

I negozi che vendono pitture sono molto diversi per storia, ubicazione, clientela. Per certi rivenditori le vernici rappresentano la merceologia più importante, per altri è marginale. Bisogna poi ricordare che l’Italia ha un tessuto urbano molto disomogeneo: grandi città e piccoli paesi, agglomerati industriali e rurali hanno creato le condizioni per lo sviluppo di tipologie di negozi molto diverse tra loro per dimensioni e offerta merceologica.

I cambiamenti si succedono ad un ritmo sempre più frenetico, di cui la distribuzione più sensibile si rende interprete con una reattività sorprendente: ecco, quindi, che i negozi che per vent’anni hanno mantenuto una superficie, una struttura ed una impostazione commerciale costante, nel giro di poco tempo si trasformano, spostandosi e specializzandosi, ingrandendosi e diventando imprese vere, non più botteghe. Per contro, attività che sembravano floride non tengono il passo con il cambiamento, e nel giro di pochi anni sono costrette ad una stentata sopravvivenza, quando non alla chiusura.

L’Osservatorio della Distribuzione di Colore & Hobby è in grado di profilare qualitativamente, oltre che quantitativamente, l’universo della distribuzione, dando conto di tutti questi cambiamenti.

 

Per approfondire leggi l’articolo completo su Colore & Hobby in versione digitale

Trova aziende e prodotti