MIusi: l’accessorio anti-Covid che aiuta la ricerca scientifica

  • 31 Agosto 2020

Nato durante le settimane di lockdown per facilitare lo svolgimento delle attività fuori casa in tutta sicurezza, riducendo il contatto con oggetti e superfici nei luoghi pubblici, MIusi è un accessorio multiuso realizzato interamente in bronzo marino, una lega dall’alto contenuto di rame, metallo antimicrobico per eccellenza, sul quale il coronavirus resiste decisamente meno rispetto alle altre superfici. In più, poiché il rame è anche un ottimo conduttore elettrico, MIusi è perfetto anche come strumento per digitare sugli schermi dei cellulari e, in generale, su dispositivi touch.

Con un design che richiama la forma ‘a stivale’ dell’Italia, MIusi agevola la gestione delle attività quotidiane e rappresenta uno strumento utile anche per il post-Covid e per qualunque scenario futuro si presenti. È un accessorio pensato per far parte delle dotazioni di cui non vogliamo più fare a meno, a garanzia di una maggiore igiene e che oramai ci accompagnano durante tutta la giornata: in borsa, nella cartella di scuola, in auto, in bici o quando andiamo a fare attività sportive outdoor.

MIusi può essere venduto anche presso colorifici e ferramenta, showroom e magazzini edili e rappresenta un aiuto concreto per la quotidianità delle persone e per la ricerca medica. Parte del ricavato della vendita di questo funzionale e unico accessorio, infatti, sarà destinato al Dipartimento di Scienze Biomediche e Cliniche “Luigi Sacco” (DIBIC), una struttura organizzativa dell’Università di Milano che raccoglie i docenti, i ricercatori e il personale tecnico amministrativo operanti nel Polo Universitario collocato presso l’Ospedale Regionale Luigi Sacco ed altri distaccamenti dell’ASST Fatebenefratelli Sacco. La ricerca servirà ad identificare sensibili ed affidabili marcatori e fattori di rischio utili alla valutazione e al monitoraggio di nuove opzioni terapeutiche per l’infezione da SARS-CoV-2.

Trova aziende e prodotti

Video - Covema