Umidità e muffa? Risana le pareti con il sistema Röfix Renopor®!

  • 03 Dicembre 2019

Non è solo il colpo d’occhio a venire danneggiato dalla presenza di muffe e umidità su una bella parete interna: la qualità dell’aria dell’ambiente interno viene compromessa e la presenza di muffe può provocare infezioni e reazioni nell’uomo, da malattie delle vie respiratorie a nausee e emicranie, fino a potenziali effetti cancerogeni.

Ma perché un ambiente risulta umido e si formano le muffe sulle pareti? Ovunque vi sia presenza di calore e umidità non si può escludere la formazione di muffe, in alcuni casi a causa della mancanza di attenzione (per esempio, cattive abitudini di aerazione), in altri per via di una sorta di ‘malattia cronica’ della parete, come la scelta, in fase di progettazione, di un supporto inadeguato al contesto in cui le pareti sono immerse.

Per quanto riguarda l’areazione, il consiglio è quello di mettere in pratica qualche semplice accorgimento: areare l’ambiente tre o quattro volte al giorno per una decina di minuti, controllare che la temperatura negli ambienti sia omogenea e che l’umidità interna sia inferiore al 65%, infine favorire le pareti esterne libere, disponendo i mobili a una distanza minima di 4 cm dalla parete.

In presenza di ponti termici oppure di una parete costruita in modo non efficiente, invece, la soluzione per eliminare la muffa presente evitandone la formazione in futuro è il sistema di risanamento Röfix Renopor®, grazie al quale la superficie della parete rimane asciutta e impedisce la proliferazione dei microorganismi.

 

approfondisci def

Trova aziende e prodotti

Video - Colore & Hobby