I Colori della Terra: pitture naturali al 100%

  • 30 Ottobre 2018

A un anno dal rilancio de I Colori della Terra, il bilancio appare decisamente positivo. I fattori di questo successo sono tanti e sono dimostrati da una presenza già abbastanza capillare su tutto il territorio italiano, con una settantina di punti vendita sparsi lungo tutto lo ‘stivale’.

Nulla di inaspettato, in fondo, soprattutto perché il mondo del biologico, a tutti i livelli, continua a crescere e lo fa in maniera sempre più strutturata: si assiste al passaggio, neanche troppo lento, da semplice fenomeno di moda a prassi consolidata. Comincia adesso la fase del ‘sofistication marketing’: la sfida è riuscire a distinguere, all’interno del mondo del bio, ciò che tende al buono da ciò che lo è veramente, oppure ciò che è ecologico da ciò che è naturale, e così via.

Osservando il settore delle pitture e delle vernici, per esempio, è ormai sotto gli occhi di tutti che le aziende hanno ormai consolidato produzioni tendenti all’ecologicamente migliorativo, sia per obblighi di legge che per passione o richiesta del mercato. Prodotti eco-friendly, ecologicamente migliorativi o naturali, bollini vari, certificazioni più o meno auto-celebrative: è certamente un mondo confuso, verso cui tutti corrono, e che sicuramente ci riserverà ancora interessantissimi sviluppi.

In un contesto come questo, I Colori della Terra propone linee di prodotti veramente naturali, dichiarando tutti i componenti in scheda tecnica e raggiungendo il 100% di naturalità in alcuni dei suoi prodotti di punta. È questa la forza di un marchio che vuole ritagliarsi una nicchia di mercato importante e qualificata, non mescolandosi con tutti coloro che si professano “tendenti al bio”, ma dando una risposta professionale e chiara a chi è davvero alla ricerca di una proposta unica e differenziante.

 

leggi def

Trova aziende e prodotti

Video - PPG