L’unità di misura del colore? A Brescia è il Litrocubo!

  • 25 Dicembre 2020

Il progetto Litrocubo nasce nel marzo 2019 dopo una gestazione di due anni, durante i quali ne viene messa a punto la progettazione accurata. Fondamentalmente si basa sulle opportunità che scaturiscono dal connubio tra pitture e vernici e sistemi costruttivi a secco, ambiti sempre più intersecati e sovrapposti, che danno vita a sinergie merceologiche nuove e molto interessanti. Infatti, ormai già qualche anno le professionalità si contaminano, dando vita a profili ibridi che uniscono le competenze del cartongessista e quelle dell’applicatore: per servire questo target e soddisfare un mercato completamente trasformato, nel bresciano nasce appunto Litrocubo, che estende la sua zona d’influenza anche alla bassa bergamasca.

Il progetto nasce per unire gli interessi di due importanti realtà imprenditoriali del mondo del secco (una bresciana e una bergamasca) orientate ad approcciare l’ambito del colore. Per farlo viene coinvolto Luca Belussi, consulente tecnico afferente proprio al mondo del colore, che vanta una lunghissima esperienza in questo settore e la cui autorevolezza e capacità visionaria permettono di comporre queste due aziende in un’entità dalla indubbia potenza di fuoco. A oggi Litrocubo annovera tre punti vendita a Paratico, Brescia e Pian Camuno per una superficie complessiva di 5.000 metri quadri, con 15 addetti, diversi magazzini, showroom e sette mezzi per il trasporto delle merci. L’obiettivo è quello di crescere e creare un polo multispecializzato sempre più rappresentativo sul territorio. Come partner di primo piano per questo nuovo e ambizioso progetto è stata scelta Sikkens.

“Il partner che abbiamo voluto per questo progetto è AkzoNobel con i suoi marchi (Sikkens ed Herbol) e le specialties (Polyphilla, Xyladecor e Hammerite) – conferma Belussi –. Tutta la famiglia AkzoNobel rientra nel nostro progetto, è un marchio che conosco da sempre e di cui ho seguito le fasi evolutive: ritengo che oggi sia il partner perfetto per un progetto ambizioso come il nostro. Lo penso per diversi motivi: sicuramente perché è un’azienda conosciutissima capace di diffondere il proprio marchio, poi perché nella fase iniziale della sua espansione in Italia ha saputo raggiungere progettisti, geometri, ingegneri e studi tecnici con la consulenza e grazie ad un lavoro di semina davvero capillare ora si raccolgono i frutti di questo lavoro scrupoloso. Oggi l’azienda vive un ulteriore passaggio con un management flessibile e ‘aggressivo’ che sa dare seguito al lavoro precedente, finalizzandolo. Con un profilo alto, AkzoNobel è un’azienda capace di chiudere forniture importanti con la giusta flessibilità e d’altra parte in questi anni è la realtà che ha dimostrato più innovatività e voglia di fare ricerca, arrivando sempre per prima sui temi più importanti e attuali”.

“Un altro aspetto particolarmente valido per la nostra struttura – prosegue – riguarda il fatto che come partner ci permette di rispondere a tutte le esigenze della nostra clientela, composta per l’85% da professionisti. Tra questi abbiamo imprese che lavorano con target medio-alti e imprese strutturate per grandi lavori, cantieri importanti, sia sugli interni che sugli esterni. Sikkens risponde a tutte le richieste: anche sul cappotto è arrivata con un approccio di assoluta qualità e con la capacità di garantire un supporto tecnico davvero adeguato. Questo ha facilitato molto i prescrittori che erano abituati ad inserire Sikkens per gli interni e oggi possono prevederlo anche per gli esterni. La realtà è che i cantieri vengono nobilitati dal marchio, che è davvero la chiave di volta del nostro progetto e rappresenta il partner ideale per Litrocubo”.

Trova aziende e prodotti

Video - Borma Wachs