E-commerce: il retail entra nell’era della conversazione personalizzata

  • 02 Ottobre 2019

Sapevate che, nonostante il 90% dei consumatori inizi ricerca e shopping sul web, meno del 15% del totale delle vendite avviene online? Il motivo è semplice: i consumatori hanno la necessità di fare domande, ottenere consigli e valutare bene tutte le opzioni prima di effettuare un acquisto.

Oggi, il cosiddetto conversational commerce rende possibile tutto questo senza dover visitare un negozio fisico. Il conversational commerce, infatti, permette agli utenti di reperire informazioni, contattare il customer service e fare acquisti in maniera rapida e diretta grazie a semplici stringhe di testo o con la propria voce.

Le aziende che stanno inserendo nei propri siti web finestre di chat con operatori pronti a rispondere immediatamente alle richieste dei consumatori sono in continuo aumento. L’utilizzo di queste soluzioni è molto apprezzato da parte dei consumatori, con il 98% di tassi di apertura dei messaggi e il 95% di riscontri positivi. Questa positività si traduce automaticamente in un incremento delle conversioni (+ 300%) e un incremento del valore medio dell’acquisto (+ 20%).

Trova aziende e prodotti

Video - Colore & Hobby