×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 342

Un manifesto per rilanciare l’edilizia

  • 28 Marzo 2018

Il 13 febbraio 2018 a Roma, in vista delle elezioni del 4 marzo, le principali associazioni di categoria legate alla filiera delle costruzioni hanno presentato pubblicamente un manifesto per il rilancio del settore dell’edilizia, rivolto a tutte le forze politiche, in particolare a quelle che avranno il compito di assumersi una responsabilità di governo.

Il documento -firmato da Ance, Legacoop produzione e servizi, Anaepa Confartigianato edilizia, Cna Costruzioni, Fiae Casartigiani, Claai, Aniem, Confapi Aniem, Oice e dal Consiglio nazionale degli ingegneri- mira a mettere le costruzioni al centro delle politiche per la crescita e contiene un elenco di priorità e di punti chiave per rimettere in moto un settore giudicato fondamentale per lo sviluppo economico del Paese: secondo le stime dei firmatari, infatti, investire nell’edilizia incrementerebbe il PIL di mezzo punto percentuale all’anno, agganciando così i livelli di crescita degli altri Paesi dell’UE, e consentirebbe di recuperare i 600.000 posti di lavoro persi negli ultimi dieci anni.

Nel documento, le associazioni coinvolte hanno evidenziato quelle che, secondo loro, sono le tematiche strategiche per il settore: dal rilancio delle infrastrutture alla semplificazione burocratica, dalla richiesta di rivedere il codice degli appalti ai temi della sostenibilità e della rigenerazione urbana, dai temi chiave dell’innovazione, della sicurezza e dell’ambiente a una politica fiscale favorevole allo sviluppo economico, dalla questione del lavoro alla tutela della legalità nell’assegnazione degli appalti pubblici.

 

leggi def

Trova aziende e prodotti

Video - Duco